“Tendi la mano al povero”

Su invito di papa Francesco, con il tema “Tendi la tua mano al povero” (cfr Sir 7,32) recentemente, il 15 novembre 2020, si è celebrata la IV Giornata mondiale dei poveri. La povertà non ha un unico volto, papa Francesco all’inizio del suo messaggio osserva: “La povertà assume sempre volti diversi, che richiedono attenzione ad ogni condizione particolare: in ognuna di queste possiamo incontrare il Signore Gesù.” In questi ultimi tempi, a causa della pandemia Covid 19, la povertà si è manifestata nella gente che improvvisamente si è ritrovata senza il necessario per vivere, a causa del lavoro che è venuto meno e di conseguenza senza l’indispensabile introito economico: come far fronte all’acquisto dei generi alimentari, al pagamento dell’affitto delle varie utenze gas, luce, acqua, trasporti? Molte attività hanno infatti dovuto chiudere, piccoli imprenditori, artigiani hanno visto annullare richieste di ordini o di piccole manutenzioni per cui le loro entrate si sono pressoché azzerate. I ristori promessi dal governo non sempre arrivano nei tempi e nelle quantità adeguate per cui c’è bisogno di solidarietà, di attenzione verso il vicino che improvvisamente si è trovato nel bisogno. Nella Sacra Scrittura i poveri non sono solo coloro che vivono il dramma dell’indigenza materiale, della fame e della sete, ma sono anche gli oppressi e gli affaticati di cui parla in particolare il Vangelo di Matteo. In altre parole c’è anche una povertà morale, che colpisce soprattutto gli schiavi del vizio e del peccato e li costringe a vivere senza speranza. Ma queste forme di povertà si collegano alla povertà spirituale che colpisce chi si allontana da Dio, in particolare quando si vive l’illusione di esser onnipotenti. Le vicende della vita però ridimensionano questo delirio di onnipotenza e ci fanno chinare il capo succubi di un essere invisibile che può portare alla morte. Questa è una povertà più subdola, più difficile da scoprire e da estirpare, ma non per questo deve essere dimenticata. Il cristiano deve cercare di scoprire e aiutare chi si trova in questa situazione, offrendo non solo la preghiera, ma l’aiuto concreto fatto di vicinanza di comprensione. A volte bastano poche parole, un gesto di amicizia per fare sentire chi è nel bisogno meno solo. Certo non è semplice affrontare tutti problemi che affliggono l’umanità, anche perché molte volte i mezzi sono al di fuori della nostra portata, però è possibile intervenire attraverso aiuti economici, attraverso il dialogo con le persone in difficoltà, attraverso meno indifferenza verso gli altri e con l’impegno di tutti per migliorare, confidando in Cristo che ha annientato se stesso per donarci la felicità.

 



 

>>  LA VOCE DEL PARROCO

>>  LA VOCE DEL PAPA 

>>  VOCE DEL VESCOVO

>>  VOCE ALLA COMUNITA'

>>  PAROLA ALLA CARITAS

>>  LA PAROLA ALLA VITA

>>  UN CARO SALUTO

>>  ANAGRAFE PARROCCHIALE

 

>>  LA VOCE DEL PARROCO

>>  LA VOCE DEL PAPA 

>>  VOCE DEL VESCOVO

>>  VOCE ALLA COMUNITA'

>>  PAROLA ALLA CARITAS

>>  LA PAROLA ALLA VITA

>>  UN CARO SALUTO

>>  ANAGRAFE PARROCCHIALE

 

 

   

  Visualizza Pdf          Scarica file

 

ABBONAMENTO AL BOLLETTINO PARROCCHIALE PER L’ANNO 2018

€ 10,00

 

IBAN DELLA PARROCCHIA

IT 16 G08692 54801 000000001148

 

 

Amministratore Parrocchiale

Tel. 0302530602

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


BOLLETTINI PRECEDENTI:

 Bollettino Quaresima 2020

 Bollettino ottobre 2019

 Bollettino Pasqua 2019

 Bollettino Quaresima 2019

 Bollettino Natale 2018

 Bollettino Ottobre 2018

 Bollettino S.Pasqua 2018

 Bollettino Quaresima 2018

 Bollettino Natale 2017

 Bollettino Ottobre 2017

 Bollettino Pasqua 2017

 Bollettino Quaresima 2017

 Bollettino Natale 2016

 Bollettino Ottobre 2016

 Bollettino Pasqua 2016

 Bollettino Pasqua 2015

VOCE DELLA COMUNITA'


Nel mese di maggio il nostro Vescovo ha chiesto ai Consigli Pastorali Parrocchiali della Diocesi di offrire anch’essi una riflessione su quello che stava accadendo e di inviare uno scritto ai Consigli di Vicaria. Anche il nostro ha risposto all’invito.

 

INCONTRO CPP CORTINE DI NAVE 15/06/2020

IL FILO DELLE MEMORIE

L’epidemia del Covid è stata un evento che tutti abbiamo vissuto attraverso mass media e social network come un trionfo di immagini parole e segni. Questi segni che abbiamo a lungo cercato ci aiutavano a trovare certezze in un momento così inatteso e sconosciuto, e a vincere la solitudine. Purtroppo chi è stato vittima del covid e per i familiari, ha vissuto questo tempo nella solitudine, nel silenzio, senza contatti coi propri congiunti. La solitudine fa paura, nella solitudine si è messi alla prova. Se nel covid vogliamo trovare un messaggio, un segno possiamo dire che Dio non punisce, ma mette alla prova; ci è stata data una opportunità per riscoprire una fede vera, di risvegliarla dal torpore in cui si era affievolita. Anche attraverso mezzi originali, nuovi, grazie alla tecnologia e alla fantasia. La vita tra 4 mura in famiglia ci ha aiutato a riscoprire la qualità dei rapporti e rivalutare certi valori. Consiglio Pastorale Parrocchiale Cortine di Nave

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Alcuni loro pensieri

“Il giorno della mia Cresima e Prima Comunione ero un po’ agitato ma anche emozionato perché sapevo di ricevere lo Spirito Santo e i suoi doni”. (Filippo)

“Ero molto emozionato al pensiero di ricevere il Corpo di Cristo e il sigillo dello Spirito Santo. Nel giorno della Cresima e della Prima Comunione mi sono sentito un pochino adulto. Mi è piaciuto molto ricevere gli auguri dai miei parenti ed amici”. (Marco) “Il giorno della mia Cresima e prima Comunione mi sono emozionato ma normale ma il mio cuore batteva a mille” (Gabriele)

“Mi sono sentito emozionato e pieno di gioia nel ricevere il Corpo di Cristo” (Davide) “Gioia e felicità: non mi sono mai sentito così vicino a Gesù e sono felice per aver ricevuto questi sacramenti”. (Francesco) “Ho sentito scendere dentro di me qualcosa di bello: era lo Spirito di Dio. (Luca) 

 

 

>>  LA VOCE DEL PARROCO

>>  LA VOCE DEL PAPA 

>>  VOCE DEL VESCOVO

>>  VOCE ALLA COMUNITA'

>>  PAROLA ALLA CARITAS

>>  LA PAROLA ALLA VITA

>>  UN CARO SALUTO

>>  ANAGRAFE PARROCCHIALE